itzh-CNenfrdejarues

Prodotti del mare

Tutti gli articoli, le news e le ricette riguardanti i prodotti del mare

Gli sconcigli

Gli sconcigli

Il murice comune è un mollusco gasteropode appartenente alla famiglia dei Muricidae. 

La conchiglia è di circa 6–8 cm, munita di prolungamenti spinosi e dalla forma rigonfia allungata in una estremità del sifone, che invece è lungo e dritto. La superficie esterna è rugosa e percorsa da numerosi cordoncini spirali irregolari. La colorazione esterna varia dal giallo al bruno, lo stoma è ovale, dentellato sul margine esterno, dal giallo all'arancio

È una specie comune su fondali sabbiosi, fino ad un massimo di 100 m ed è predatrice necrofaga cioè si nutre di carne morta di altri organismi uccisi o morti di morte naturale (per vecchiaia o malattia). 

Durante il periodo riproduttivo (giugno-luglio) non è raro osservare gruppi numerosi con esemplari di sesso differente che si accoppiano. Gli individui di questa specie sono ermafroditi proterandri, ovvero prima sono maschi e poi, all'occorrenza, diventano femmine. Le uova vengono deposte sulle rocce delle scogliere organizzate in una massa biancastra più o meno gelatinosa.

Cenni storici

Dal mollusco si ricava la porpora reale, secreta da una ghiandola, dal colore violaceo e il cui utilizzo riguardava la colorazione delle stoffe.
Da ogni mollusco si può estrarre solo una goccia e quindi le sue applicazioni erano molto onerose, come è confermato anche dalle testimonianze scritte, basti pensare all'Iliade, secondo la quale solo le principesse potevano indossare i veli di porpora.
La pesca del murice era talmente pregiata da sospingere i fenici ben al di là delle Colonne d'Ercole, facendoli arrivare fino alle Canarie.
In un primo tempo il centro di smistamento della porpora fu Tiro, ma dopo il suo declino Cartagine divenne il luogo più importante di produzione. Proprio da qui raggiunse Roma, dove divenne uno dei simboli della magnificenza imperiale.

Le tradizioni all'Argentario

Nei ricordi di bambino mi piace ricordare come venivano usati gli sconcigli oltre che per uso alimentare. I pescatori infatti utilizzavano questi molluschi appena scottati per "annescare" gli ami per la pesca. Nelle cucine di casa e di qualche trattoria di paese invece l'utilizzo degli sconcigli era più nobile. Tra le preparazioni più comuni ricordo il tradizionale "sughetto" per condire la pasta o la zuppetta di sconcigli da servire con crostoni di pane aromatizzato con aglio.

La ricetta

Paccheri con sconcigli, pomodori essiccati e finocchietto 

Ingredienti (per 4 persone)
 
360 gr Paccheri di Gragnano
300 gr sconcigli già puliti
10/15 nr falde pomodori essiccati in olio
2 nr scalogni
olio, sale, peperoncino, vino bianco q.b.
 
finocchietto selvatico q.b.
 
Procedimento
 
Per prima cosa lasciare scongelare gli sconsigli senza eliminare la loro acqua (vengono messi in congelatore dopo essere puliti dalla conchiglia per farli frollare). Tagliare a pezzi piccoli e lasciare da parte. Tagliare finemente gli scalogni e lasciare appassire lentamente in una grande padella con olio, aggiungere gli sconcigli, bagnare con vino bianco e fare sfrumare. Continuare la cottura per circa 15 minuti a fiamma bassa, aggiungere i pomodori essiccati tagliati julienne e regolare di sale. Unire il finocchietto selvatico nella quantità desiderata. Nel frattempo cuocere la pasta in abbondante acqua salata e saltare i paccheri direttamente in padella e servire subito.

Condividi

Tortino di alici marinate, agrumi, uvetta e pinoli


Tortino di alici marinate, agrumi, uvetta e pinoli
By
Antipasti
Il tortino di alici marinate è un antipasto particolare che crea un forte contrasto di sapori, il risultato vi sorprenderà.
Ingredients
Pulire le alici fresche privandole della spina, aprendole a libro e risciacquandole bene sotto acqua corrente. Preparare il liquido per la marinatura miscelandolo tutti gli ingredienti insieme. Riporre in un contenitore le alici con il liquido di marinatura, il sale e il pepe e lasciare in frigorifero per almeno 8/10 ore. Trascorso il tempo mettere le alici a sgocciolare e asciugarle con l'aiuto di carta da cucina. Prendere gli stampini di alluminio, foderarli con pellicola e rivestire con le alici marinate. Nel frattempo avremo preparato il ripieno composto da parte di alici marinate, agrumi pelati a vivo, uvetta passa ammollata in acqua, pinoli tostati, sale, pepe ed olio ed andremo a riempire gli stampini. A parte preparare una insalatina di rucola, agrumi e olive Taggiasche denocciolate. Con il succo di agrumi rimanente della pelatura a vivo degli stessi preparare un dressing con l'aggiunta di olio extravergine, sale e pepe che servirà per condire il piatto finito. Finitura del piatto Adagiare a centro piatto l'insalatina di rucola, agrumi e olive Taggiasche. Disporre il tortino di alici sopra la rucola, qualche pezzetto di agrumi, pinoli tostati e uvetta intorno al piatto e terminare con un giro di dressing agli agrumi.
Prep time:
Cook time:
Total time:
Yield: 1 tortino (1 persona)
antipasto tortino alici agrodolce