itzh-CNenfrdejarues

Ajaccio Corsica

Ajaccio è una città francese di 65.000 abitanti, prefettura del dipartimento della Corsica del Sud e capoluogo della regione della Corsica. E' nota principalmente per aver dato i natali a Napoleone Bonaparte.

Storia

Il suo nome viene dal greco Agation (buon porto) per la favorevole posizione geografica. In effetti il luogo dove sorge la città fu scelto da alcuni coloni greci focesi. Successivamente, sotto l'occupazione romana prese il nome di Adiacium e poi Ajax. Conquistata prima dai Vandali, poi dai Longobardi, intorno all'anno Mille venne occupata dai pisani e in seguito passò ai genovesi (sotto l'autorità del Banco di San Giorgio), che nel 1492 vi costruirono una cittadella fortificata, progettata dall'architetto milanese Cristoforo de Gandino, e la popolarono di cento famiglie della Lunigiana, tra cui i Buonaparte, che arrivarono ad Ajaccio nel 1510. In seguito si ingrandì anche grazie all'afflusso di abitanti provenienti dalle zone interne dell'isola.

Fu occupata una prima volta dai francesi dal 1553 al 1559 e restituita ai genovesi con la pace di Cateau-Cambrésis. Nel Settecento divenne una roccaforte degli indipendentisti di Pasquale Paoli, ma nel 1768 fu occupata dai francesi in seguito al Trattato di Versailles. Nel 1769 vi nacque il suo cittadino più illustre: Napoleone Bonaparte. Dal 1793 al 1796 fu parte del regno anglo-corso diPasquale Paoli, per ritornare definitivamente alla Francia nel 1796.

Nello stesso anno divenne capoluogo del dipartimento del Liamone e poi di tutta l'isola nel 1811 in sostituzione di Bastia. Nel 1803furono abbattute le antiche mura genovesi. Durante la Seconda guerra mondiale, nel novembre 1942 fu occupata dagli italiani, a cui si sostituirono dopo l'8 settembre 1943 le truppe del Terzo Reich. Il 10 settembre 1943 fu liberata dai partigiani corsi e dalle truppe italiane, che avevano rifiutato di arrendersi ai tedeschi e si erano unite alla Resistenza locale. Il 13 settembre 1943 vi sbarcarono truppe algerine della Francia Libera e fu il primo capoluogo di dipartimento della Francia metropolitana ad esser liberato.

Luoghi d'interesse

Architetture religiose

  • Cattedrale di Santa Maria Assunta

  • Chiesa di San Rocco

Musei

  • Museo Fesch

  • Museo Nazionale della Casa Bonaparte

Fari

  • Faro delle isole Sanguinarie

  • Faro della cittadella

Infrastrutture e trasporti

Lo stesso argomento in dettaglio: Transports Collectifs Ajacciens.

A ovest della città si trova l'aeroporto di Ajaccio-Campo dell'Oro, il più grande dell'isola, con due piste ortogonali, dove è ubicata la stazione meteorologica di Ajaccio (riconosciuta dall'Organizzazione meteorologica mondiale). Dal porto di Ajaccio partono molti traghetti verso la Francia, in particolare verso Nizza, Tolone, e Marsiglia, anche per la Sardegna verso il Porto di Porto Torres mentre per lo stivale italiano è collegata alle città di Genova e Savona, ma soltanto d'estate.

Presso la stazione ferroviaria di Ajaccio ha termine la linea proveniente da Bastia. Nel territorio comunale sono presenti altre due fermate, Les Salines e Campo dell'Oro, entrambe servite dalla linea suburbana TER Ajaccio-Mezzana, esercita dalla Société nationale des chemins de fer français (SNCF).

Gastronomia e ristoranti 

Nonostante la Corsica sia circondata da diverse nazioni come la Spagna, l'Italia e la stessa Francia e sia stata luogo di conquista di importanti civiltà del Mediterraneo, come quelle arabe e romane, l'isola ha sempre conservato una sua carateristica identità culturale. Le invasioni esterne avranno pur segnato anche la gastronomia di Ajaccio, ma nel tempo, tra corsi, genovesi e francesi, la città ha assunto una propria dimensione, anche all'interno della stessa isola; terra di mare a due passi dai monti, il capoluogo amministrativo della Corsica diventa un luogo indimenticabile per tutti coloro che avranno occasione di conoscerla.

La cucina corsa è fatta di sapori decisi, tipici per esempio dei salumi locali (probabilmente tra i migliori della Francia) come la coppa corsa, il lonzu, la salsiccia corsa, il prosciutto e i fegatelli (salsiccie di fegato), o i formaggi della Corsica, che si contraddistingono anch'essi per il forte gusto e la consistenza corposa. Inoltre i prodotti delle tavole corse arrivano sempre da agricolture locali, sono genuini e coltivati molto spesso con metodi biologici: pomodori, peperoni e soprattutto olive, materia prima del profumatissimo olio d'oliva dal gusto forte e deciso. La macchia mediterranea regala delle profumatissime erbe aromatiche utilizzate nella preparazione di numerosi piatti a base di carne. Inoltre le erbe insieme alle castagne e le ghiande sono usate nell'alimentazione dei maialetti corsi allevati allo stato brado.

Alcuni dei primi piatti della tradizione corsa presentano chiare influenze  della cucina italiana come ad esempio i "Cannelloni" e i "Ravioli al brocciu".

Tipico piatto della gastronomia corsa è il "Tiano di fave" un piatto unico molto in uso nelle località di montagna e composto da maiale in umido con fagioli e fave, di sapore piuttosto deciso. Altro piatto tipico è il "Sanglier" ovvero il cinghiale in francese, molto in uso in tutta la regione. 

Ajaccio è conosciuta molto per i piatti a base di pesce:

 1. "La zuppa di pesce con frutti di mare e aragosta" (detta anche "u bagna pane") dove si intravede una chiara influenza della cucina provenzale.

2. "Soupe de poisson a l'ajaccienne", insieme di pesci tra i quali si contraddistingono lo scorfano, labridi d'acqua marina (pesci tipici della costa), il persico e i granchi, tutti conditi con erbe aromatiche come basilico, finocchietto, alloro e spezie come lo zafferano.

3. "La zuppa di granchio" presente sulle tavole di Ajaccio in ogni stagione 

4. "U polpu a l'istrettu" polpo in salsa di pomodoro ed erbe aromatiche (esiste anche la versione con seppie o calamaro).

I dolci tipici di Ajaccio sono in genere a base di miele, ricotta, marmellate e castagne. Da provare il "Fiandone" una torta di formaggio a base di Brocciu (cioè ricotta) e la "Beignets, ciambelle a base di farina di castagne.

Ristoranti

 - 1* Michelin

Route des Iles Sanguinaires 20000 Ajaccio

Cucina : moderna

Quasi accarezzato dal mare, il ristorante abbraccia il golfo di Ajaccio. Un luogo idilliaco dove assaporare una raffinata cucina di alto livello che esalta prodotti d'eccellenza. Menù più semplice a pranzo, all'Atelier. Camere contemporanee ed essenziali, con vista sul mare.

 

 

BP 94 20166 Porticcio

Cucina : classica/tradizionale

Cucina tradizionale di pesce e crostaceiben curata, con tavoli rivolti verso il mare.

 

4 r. San-Lazaro 20000 Ajaccio

Cucina : moderna

In questo piccolo ristorante, uno chef esperto prepara ogni giorno un menù unico intorno a due piatti a scelta, secondo l'ispirazione e gli arrivi del mercato. Freschezza e sapore!