itzh-CNenfrdejarues

isola rossa corsica

Isola Rossa Corsica

Isola Rossa (in francese L'Île-Rousse, in còrso L'Ìsula) è un comune francese di 3.201 abitanti situato nel dipartimento dell'Alta Corsica. La città fu fondata nel 1758 da Pasquale Paoli, che durante la guerra d'indipendenza da Genovavoleva disporre di un porto autonomo da quello di Calvi e di Algajola. Il nome è stato ispirato dal colore ocra dell'isoletta rocciosa usata come porto naturale ed era originariamente in italiano, allora la lingua ufficiale della Corsica; venne francesizzato nel 1848. Isola Rossa e San Fiorenzo sono gli unici due comuni del dipartimento il cui nome è stato tradotto in francese; tutti gli altri conservano il nome italiano.

A Isola Rossa è presente un porto per l'afflusso turistico e diportistico, con collegamenti verso Nizza e Marsiglia e Savona - Porto Vado. La cittadina è attraversata dalla linea a scartamento ridotto Ponte Leccia – Calvi della rete ferroviaria dell'isola. La stazione è capolinea di un servizio estivo turistico diretto a Calvi che serve le spiagge della costa. L’Ile-Rousse è famosa per una spiaggia incantevole proprio nel cuore della città, per la sua delicata e tranquilla atmosfera, per le piazzette ombreggiate e il lungomare. Arrivando dal terminal navi,dopo aver lasciato il piccolo e caratteristico porto, si percorre la passeggiata lungo la Promenade A Marinella, accanto alla spiaggia, per assaporare tutta l’atmosfera di questa cittadina. Proseguendo nel cammino si va alla scoperta delle viuzze della città vecchia fino ad arrivere al mercato coperto, un antico monumento storico del XIX a 12 colonne, che la domenica mattina si anima con bancherelle chiassose e variopinte che offrono il meglio della gastronomia locale. Un’altra bella passeggiata è quella che porta all’Ile de la Pietra, da cui si gode una vista magnifica sulla città e sul forte genovese. In Place Paolo potrete ammirare il gioco della petanque, ovvero le bocce, che riunisce gli abitanti del luogo, appassionati e visitatori curiosi.

Spiagge

Oltre alla già citata spiaggia cittadina, troviamo Plage de Caruchetu da cui parte un bellissimo sentiero che s’inerpica sulla falesia in mezzo agli eucalipti. 

Anche Plage de Bodri è magnifica: attenzione alla parte più settentrionale che è frequentata da nudisti. 

Le altre spiagge, servite dal trenino costiero sono: Davia, Algajola, Sant’Ambroggio, Ondari-Arinella e Sainte-Restitude. Magnifica poi è Plage de Lozari, in direzione di Bastia.