itzh-CNenfrdejarues
  • Servizi
  • Galleria new
  • Ieri e oggi con me
  • ricette

Facebook

I più letti

Canale YouTube

Iscriviti al mio Canale Youtube per rimanere aggiornato sui miei video

Delegazione Cuochi Costa d'Argento

La Delegazione Cuochi Costa d'Argento da poco istituita già sta facendo parlare delle sue attività e partecipazioni ad eventi sul territorio del promontorio dell'Argentario. L'idea nata da numerosi operatori del settore (ristoratori & chef professionisti) vuole promuovere le attività produttive del gruppo neonato, supportare manifestazioni sul territorio, promuovere prodotti tipici locali e in generale sviluppare sinergie rivolte allo sviluppo del territorio.

Il 23 Gennaio il giornalista Andrea Capitani del Tirreno scriveva cosi nel suo articolo:

MONTE ARGENTARIO. I cuochi argentarini si riuniscono in una nuova associazione. Nasce la delegazione Costa d’Argento della Federcuochi Grosseto, nata per volontà di alcuni chef già iscritti alla federazione italiana. Un nuovo sodalizio che punta a indirizzare nella giusta direzione tutti i giovani che intendono intraprendere questa professione, ma non solo. Il direttivo è composto da Umberto Amato, Emiliano Lombardelli e Lorenzo Di Roberto, mentre il totale degli associati è già salito a 27 cuochi, tra i quali alcuni svolgono la professione sugli yacht. «Abbiamo stabilito un consiglio composto da tre persone per praticità - puntualizza Amato - ma non ci sarà un presidente, che formalmente è quello della Federcuochi Grosseto, ovvero Paolo Santi. Essendo io anche consigliere comunale delegato al turismo e al commercio, ho tutto l’interesse che questa nuova associazione collabori con l’amministrazione per snellire certi passaggi. Per esempio, vorremmo essere anche partner ufficiali per quanto riguarda iniziative come “Tutti a poppa” ed altre. Prima ci affidavamo ai ristoranti a chiamata, mentre adesso il comune avrà come interlocutore un ben specifico gruppo di persone, tutte professioniste del settore».

Nei programmi dell’associazione ci saranno anche corsi di formazione: questo sia per i neofiti che per chi già è attivo, con la possibilità di far arrivare qualche grande chef per insegnare delle nuove tecniche e menu ai cuochi del posto. «Avere alle spalle la federazione, l’unica riconosciuta a livello italiano, è un vantaggio - sottolinea Amato - Inoltre, abbiamo pensato di instaurare contatti con le scuole alberghiere della zona, che potranno avere così un soggetto ben specifico a cui rivolgersi per mandare i propri ragazzi a fare degli stage. Ci sono delle regole dettate dalla federazione per quanto riguarda gli insegnamenti agli stagisti. Partiremo poi con una serie di iniziative per farci conoscere, mentre potremo cercare di fare delle convenzioni tra gli associati e alcuni fornitori».

(Fonte: )

Durante l'ultima partecipazione al III° Meeting "Destination Argentario Yacting in Tuscany" organizzato dalla Società "Lavoratori del mare" di Porto Santo Stefano (GR), il gruppo si è dimostrato all'altezza della situazione dimostrando buona collaborazione, entusiasmo e spirito di gruppo. Il risultato finale è stato dato al termine della serata di Gala svoltasi nel ristorante dell'Hotel Torre di Cala Piccola con il ringraziamento e i complimenti da parte degli ospiti seduti in sala.

               logo-htorrecalapiccola hotel-torrecalapiccola
locandina-evento-calapiccola

 

ristorante

calapiccola

Nel proseguo della stagione è in programma per i cuochi argentarini la partecipazione alla manifestazione "Tutti a poppa" che si svolgerà il 23 e 24 Maggio maggio a Porto S. Stefano.

La manifestazione è organizzata dal Comune di Monte Argentario, dall’Ente Palio Marinaro con il patrocinio della Provincia di Grosseto e con il supporto della delegazione dell’Argentario della Federcuochi Grosseto, della Coldiretti Impresa Pesca e della Pesca – Campagna Amica.

La kermesse di cucina, mostre, musica, spettacoli e fuochi d’artificio ha inizio sabato alle ore 9.00 con l’arrivo delle paranze in via del Molo e la successiva apertura degli stand rionali e della Coldiretti. A mezzogiorno aprirà lo stand enogastronomico “Dalla Paranza alla Tavola” per il pranzo e riaprirà per la cena alle 19.00. Domenica alle ore 10.00 apertura degli stand della Coldiretti e rionali e di nuovo, alle 12.00, pranzo “Dalla Paranza alla Tavola” che comprenderà piatti tipici della tradizione locale. 

logo-tuttiapoppa tuttiapoppa

(Fonte: )

 

Condividi

Tortino di alici marinate, agrumi, uvetta e pinoli


Tortino di alici marinate, agrumi, uvetta e pinoli
By
Antipasti
Il tortino di alici marinate è un antipasto particolare che crea un forte contrasto di sapori, il risultato vi sorprenderà.
Ingredients
Pulire le alici fresche privandole della spina, aprendole a libro e risciacquandole bene sotto acqua corrente. Preparare il liquido per la marinatura miscelandolo tutti gli ingredienti insieme. Riporre in un contenitore le alici con il liquido di marinatura, il sale e il pepe e lasciare in frigorifero per almeno 8/10 ore. Trascorso il tempo mettere le alici a sgocciolare e asciugarle con l'aiuto di carta da cucina. Prendere gli stampini di alluminio, foderarli con pellicola e rivestire con le alici marinate. Nel frattempo avremo preparato il ripieno composto da parte di alici marinate, agrumi pelati a vivo, uvetta passa ammollata in acqua, pinoli tostati, sale, pepe ed olio ed andremo a riempire gli stampini. A parte preparare una insalatina di rucola, agrumi e olive Taggiasche denocciolate. Con il succo di agrumi rimanente della pelatura a vivo degli stessi preparare un dressing con l'aggiunta di olio extravergine, sale e pepe che servirà per condire il piatto finito. Finitura del piatto Adagiare a centro piatto l'insalatina di rucola, agrumi e olive Taggiasche. Disporre il tortino di alici sopra la rucola, qualche pezzetto di agrumi, pinoli tostati e uvetta intorno al piatto e terminare con un giro di dressing agli agrumi.
Prep time:
Cook time:
Total time:
Yield: 1 tortino (1 persona)
antipasto tortino alici agrodolce